PROGETTI 8x1000

(Finanziati dalla Conferenza Episcopale Italiana - Fondo 8X1000)

 

 

Progetti fondo CEI 8x1000
2018

Progetto “Questa terra sarà bellissima”

 

Chiesa S.  Martino - Corleone

QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA è un progetto di sviluppo di comunità, promosso dalla Caritas diocesana, con l'obiettivo generale di sostenere un processo di riappropriazione di una identità positiva da parte degli abitanti di Corleone e di risanamento di ferite identitarie e sociali, generate dalla storia recente che ha legato inesorabilmente il destino di questa comunità alla organizzazione criminale più sanguinaria e feroce che l'Italia post repubblicana abbia conosciuto.
Corleone uguale mafia. Questo è il binomio che con questo progetto intendiamo spezzare, provando a dare ai giovani di Corleone una speranza di futuro, anche e soprattutto lavorativo, attraverso il recupero della importante storia di questo paese e alla valorizzazione delle bellezze artistiche e naturalistiche di cui il territorio è straordinariamente ricco. In coerenza con le indicazioni emerse durante gli incontri preparatori del Sinodo dei Giovani e in sintonia con quanto  definito nel vademecum di attuazione del progetto Policoro, QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA intende offrire un'opportunità di crescita culturale, professionale e lavorativa a giovani in condizioni di svantaggio sociale, donne e disabili, attraverso la valorizzazione e la gestione del patrimonio storico-artistico monumentale della Diocesi di Monreale e in particolare del Comune di Corleone. "Corleone città delle cento chiese" possiede beni culturali di eccezionale prestigio, un territorio ricco di beni paesaggistici e naturalistici, si trova sulla Via Franchigena e sull'Itinerarium Rosalie. Possiede un parco fluviale con la Cascata delle due Rocche e la Riserva naturale orientata Bosco della Ficuzza - frazione di Corleone. Possiede insomma tutti gli elementi per generare un'offerta turistica integrata che consenta a un'attività imprenditoriale nel settore turistico-culturale-naturalistico, di fiorire e quindi di dare risposte occupazionali, sostenibili e legali.

Progetto “Sorella Terra”

In continuazione con la progettualità relativa al 2018, Sorella Terra si inserisce tra le attività principali nella Diocesi di Monreale, come promozione di stili di vita salutari e solidali. L’obiettivo principale del progetto è facilitare l’acquisizione di autonomie personali e sociali di soggetti disabili e delle loro famiglie, secondo la logica dell’inserimento sociale e lavorativo. Attraverso attività integrate legate all’agricoltura sociale, i beneficiari diretti e le loro famiglie potranno partecipare a momenti di aggregazione come la coltivazione dei campi e la cura delle piante in serra; la “cucina sociale”, in cui disabili e famiglie, guidati da un volontario, impareranno a cucinare, utilizzando prodotti biologici e a kilometro zero, pietanze tipiche della tradizione siciliana; il “laboratorio delle emozioni”, in cui disabili e famiglie potranno entrare in contatto con i vissuti emotivi che accompagnano le esperienze di vita quotidiane, rifletteranno sui limiti della condizione disabile e sulle risorse da utilizzare per emanciparsi da possibili situazioni di sconforto e isolamento sociale; l’ “equitazione gentile”, che permetterà ai beneficiari di entrare in contatto con il cavallo, nella logica del rispetto del creato e della maturazione di competenze fisiche di coordinazione e autonomia nel movimento. Infine, sarà proposto il “percorso naturalistico” attraverso il quale beneficiari e la comunità parrocchiale conosceranno la fauna e la flora del contesto locale di “Poggio San Francesco”.
Il fine di queste azioni si concretizzerà con l’ultima annualità di questo progetto, con l’organizzazione di una realtà lavorativa che possa coinvolgere i disabili e le loro famiglie.

 

 

 

 

   

HOME PAGE